Chiudi
Usa il *codice FREESHIPPING e non paghi la spedizione
Shopping Cart
Chiudi

Nel carrello hai:

Il tuo carrello è vuoto


Vitigni Aligoté ( %)
Classificazione AOC

Colore: Di colore brillante con riflessi verdognoli
Olfatto: Al naso ha aromi di agrumi e pesche bianche ed un‘ottima mineralità.
Gusto: Al palato è fresco, equilibrato, dotato di sveltezza, sapidità e ottima attitudine alla maturazione.
Abbinamenti gastronomici: 
Perfetto come
aperitivo, primi di pesce, pesce alla griglia, crostacei e frutti di mare

Prodotto con uve provenienti da una parcella di vecchie vigne nel comune di Mercurey.

Età vigne dai 40 ai 50 anni

 

Domaine de Meix-Foulot

Antoine de Saint Exupery diceva "Noi non ereditiamo la terra dai nostri genitori, la prendiamo in prestito dai nostri figli“. Domaine du Meix Foulot crede fortemente in questa filosofia. La Borgogna ha un terroir eccezionale ed il domaine sente la responsabilità di proteggerlo e valorizzarlo.

I vigneti sono coltivati con grande cura e diligenza nel rispetto dell‘ambiente e della micro-fauna circostante. La resa per ettaro è molto bassa, dai 35 ai 45 ettolitri, grazie ad un approccio alla viticoltura organica (non certificato). Meix Foulot è stato il primo domaine a Mercurey ad adottare la tecnica della vendemmia verde per controllare la produzione delle viti.

Il Domaine è situato ai piedi di una collina sotto le rovine dello Chateau de Montaigu, uno degli ultimi bastioni dei duchi di Borgogna, ed è di proprietà della famiglia da oltre duecento anni. Agnès Dewe de Launay ricorda che è stato il suo bisnonno a dar vita all‘appellazione Mercurey nel 1923 ma è stato suo padre, Paul de Launay, a fondare il domaine con il suo attuale stile nel 1956.

Nel 1996 Agnés, dopo un‘esperienza negli Stati Uniti, ha preso le redini dell‘azienda e ha fatto crescere il domaine agli attuali 20 ettari.

Per produrre vini di qualità servono uve di qualità, è essenziale. Per questo Meix Foulot vendemmia le uve solo al perfetto stato di maturazione e, assumendosi dei rischi, è quasi sempre fra gli ultimi a completare il raccolto. La vendemmia è manuale e le uve vengono portate in cantina velocemente, ogni ora, in piccole cassette.

Una volta giunte in cantina le uve vengono attentamente selezionate e vengono rimossi i raspi. La vinificazione è naturale, con lieviti indigeni, e senza macerazione a freddo. La macerazione delle uve è particolarmente lunga, circa quattro settimane, per estrarre il massimo dei sapori. Terminata la macerazione il vino è affinato in barriques, limitando l‘uso di botti nuove (30%) per non impartire aromi che potrebbero coprire il terroir, e lasciando affinare il vino in botte per 18-20 mesi.I vini vengono poi filtrati delicatamente prima dell‘imbottigliamento.

I Mercurey di Meix-Foulot sono vini onesti e diretti, che esprimono il terroir della regione e con un buon potenziale di invecchiamento.

Domaine Meix Foulot

Antoine de Saint Exupery diceva "Noi non ereditiamo la terra dai nostri genitori, la prendiamo in prestito dai nostri figli“. Domaine du Meix Foulot crede fortemente in questa filosofia. La Borgogna ha un terroir eccezionale ed il domaine sente la responsabilità di proteggerlo e valorizzarlo. I vigneti sono coltivati con grande cura e diligenza nel rispetto dell‘ambiente e della micro-fauna circostante. La resa per ettaro è molto bassa, dai 35 ai 45 ettolitri, grazie ad un approccio alla viticoltura organica (non certificato). Meix Foulot è stato il primo domaine a Mercurey ad adottare la tecnica della vendemmia verde per controllare la produzione delle viti. Il Domaine è situato ai piedi di una collina sotto le rovine dello Chateau de Montaigu, uno degli ultimi bastioni dei duchi di Borgogna, ed è di proprietà della famiglia da oltre duecento anni. Agnès Dewe de Launay ricorda che è stato il suo bisnonno a dar vita all‘appellazione Mercurey nel 1923 ma è stato suo padre, Paul de Launay, a fondare il domaine con il suo attuale stile nel 1956. Nel 1996 Agnés, dopo un‘esperienza negli Stati Uniti, ha preso le redini dell‘azienda e ha fatto crescere il domaine agli attuali 20 ettari. Per produrre vini di qualità servono uve di qualità, è essenziale. Per questo Meix Foulot vendemmia le uve solo al perfetto stato di maturazione e, assumendosi dei rischi, è quasi sempre fra gli ultimi a completare il raccolto. La vendemmia è manuale e le uve vengono portate in cantina velocemente, ogni ora, in piccole cassette. Una volta giunte in cantina le uve vengono attentamente selezionate e vengono rimossi i raspi. La vinificazione è naturale, con lieviti indigeni, e senza macerazione a freddo. La macerazione delle uve è particolarmente lunga, circa quattro settimane, per estrarre il massimo dei sapori. Terminata la macerazione il vino è affinato in barriques, limitando l‘uso di botti nuove (30%) per non impartire aromi che potrebbero coprire il terroir, e lasciando affinare il vino in botte per 18-20 mesi.I vini vengono poi filtrati delicatamente prima dell‘imbottigliamento. I Mercurey di Meix-Foulot sono vini onesti e diretti, che esprimono il terroir della regione e con un buon potenziale di invecchiamento.

Ultimi inseriti