Chiudi
Usa il *codice FREESHIPPING e non paghi la spedizione
Shopping Cart
Chiudi

Nel carrello hai:

Il tuo carrello è vuoto


Vitigni Chardonnay (55 %), Pinot Nero (45 %)
Classificazione AOC
Bollicine Jahrgangswein, Millesimato, Millésimé

Colore: Giallo dorato con riflessi paglierini, perlage fine.
Olfatto: Il naso è complesso, si apre con frutta candita (pesca e mela cotogna) e si evolve in note di vaniglia e brioche.
Gusto:
 Al palato è fresco ed equilibrato, con aromi di pesche e pere sciroppate, poi note di agrumi con un finale lungo.
Abbinamenti gastronomici:
 Perfetto per piatti a base di pesce e crostacei, tartare e sushi, formaggi e carni bianche.

Aree di produzione: Pinot Nero (Hautvillers, Aÿ, Bouzy, Mareuil sur Aÿ), Chardonnay (Cramant, Avize, Mesnil sur Oger, Cuis)
Vinificazione e invecchiamento: Q
uesto champagne matura in cantina a una temperatura di 10 °C per un minimo di 48 mesi, viene sboccato e il dosaggio (9 g/l di zucchero) viene aggiunto utilizzando un liquer a base di Chardonnay e Pinot Nero.

Champagne de Castellane

Il visconte Florens de Castellane, erede di una delle più antiche famiglie di Francia, fondò la sua casa di champagne a Épernay nel 1895. Visionario e deciso a promuovere il suo marchio agli occhi del mondo, scelse come logo la croce rossa "Saint-Andrews" come omaggio allo standard del più antico reggimento nella regione dello Champagne. Boni de Castellane, cugino del visconte, è responsabile della distribuzione a Parigi e lo rende rapidamente lo champagne preferito dallo "Smart-Set" parigino durante il periodo Belle-Epoque: nei teatri, nei ristoranti di alto livello, de Castellane si riversa nei luoghi più alla moda. Nel 1902, la Casa di Castellane chiese al famoso pittore italiano Leonetto Cappiello di progettare il suo primo poster pubblicitario. Da allora de Castellane ha sviluppato un vero patrocinio di poster artistici con un'incredibile collezione di dipinti e poster. Diretto da Fernand Mérand, "Union Champenoise" acquisì de Castellane e la integrò nei suoi imponenti edifici situati sulla famosa "Avenue de Champagne". Il marchio de Castellane è conservato. Grazie al suo prestigio e alla sua grande notorietà, l'azienda "Union Champenoise" viene finalmente ribattezzata "Champagne de Castellane". Alexandre Mérand, figlio di Fernand, che possedeva la sua casa di champagne, acquistò de Castellane nel 1927. Non solo focalizzato sul mercato francese ma anche sul mondo, iniziò ad esportare de Castellane dappertutto: Londra, Bruxelles, Berlino, Stoccolma, New York, Sydney. La morte prematura di Alexandre Mérand obbligò la sua famiglia a rilevare l'azienda, sotto la direzione di sua figlia Claude Mérand, sposata con Bernard de Nonancourt, proprietario e direttore dello Champagne Laurent-Perrier. De Castellane entra nel gruppo Laurent-Perrier nel 1999 ed è ancora di proprietà e gestito dalla famiglia Nonancourt. L'elaborazione di champagne di qualità e coerenti richiede una mano paziente, precisa e meticolosa. Pertanto, tutta la raccolta viene effettuata a mano al fine di preservare ogni uva fino alla pressione. Il carattere delle uve di ogni villaggio o cru viene quindi preservato dalla vinificazione individuale di Chardonnay, Pinot Nero e Pinot Meunier in tini appositamente adattati. La fermentazione si svolge a basse temperature per enfatizzare l'eleganza e la complessità aromatica di ogni varietà e cru. Una meticolosa selezione, orchestrata dal maestro di cantina, riunisce tutti i diversi vini in una miscela armoniosa, incapsulando lo "stile de Castellane". Immerse nella fresca umidità di cantine di gesso lunghe 6 km, le bottiglie maturano per un periodo di anni, un processo che consente al vino di sviluppare la sua struttura, acquisire qualità e colore aromatici e produrre una mousse fine e vivace. I viticoltori seguono l'evoluzione di ogni vino con degustazioni regolari e con test effettuati dal laboratorio di controllo qualità. Possono quindi monitorare da vicino la maturità del vino e scegliere il momento giusto per la chiarificazione. Il maestro della cantina può aggiungere un tocco finale ai vini con il liquore dosatore, che contribuisce alla consistenza e al carattere di ogni champagne della gamma de Castellane.

Metodo Classico

Ultimi inseriti