Chiudi
Usa il *codice FREESHIPPING e non paghi la spedizione
Shopping Cart
Chiudi

Nel carrello hai:

Il tuo carrello è vuoto


Vitigni Nerello Mascalese ( %)
Classificazione DOC

Colore: Rosso rubino.

Olfatto: Al naso presenta frutti rossi di bosco come lampone, fragoline e more e vira verso note di erbe come malva, timo e ginepro accompagnato da sensazioni minerali.

Gusto: Al palato è molto ampio, i tannini sono perfettamente bilanciati e il finale è lungo e delicatamente balsamico.

Abbinamenti gastronomici: Piatti a base di funghi, sughi di carni bianche, formaggi semi stagionati

PH 3,55
Acidità totale 5,1 g/lt
Numero bottiglie 15000
Comune di produzione Castiglione di Sicilia
Contrada Diciassettesalme
Età della vigna 12 anni
Altitudine 750 metri s.l.m.
Tipo di suolo Lavico-argilloso
Resa uva 70 quintali di uve per ettaro

Vendemmia Scelta dei grappoli in pianta e raccolta manuale in cassetta
Epoca Vendemmiale Prima decade di Ottobre
Le uve vengono pazientemente raccolte a mano dalle donne della nostra squadra

Vinificazione
La vinificazione avviene per diraspatura soffice e macerazione a contatto con le bucce a temperature controllate di 28°C per circa 25–30 giorni. La fermentazione è a temperatura controllata di 26-28°C con costanti
rimontaggi e follature. Successivamente la malolattica avviene in botte di rovere francese.

Affinamento
Affinamento 8 mesi in botte di rovere francese grande.

Cottanera

Scorre l'Etna nella linfa dei vigneti di Cottanera che, con la sua viticoltura di frontiera, rappresenta una delle più interessanti realtà del panorama enologico italiano e internazionale. Quelli di Cottanera sono vigneti che sorgono sulla pietra lavica, a 700 metri sul livello del mare, lungo le pendici settentrionali del vulcano, e che si avvitano con il respiro dell'Etna diventando lo specchio di un territorio unico, prezioso, suggestivo e ricco di fascino. Il nome, scelto dall'azienda, è legato a un antico borgo rurale che limita i vigneti di famiglia lungo la riva del fiume Alcantara. Cottanera è un gioiello di 100 ettari tutti accorpati, dei quali 65 vitati. I vigneti e la cantina si trovano a Castiglione di Sicilia (CT), dove, quindi, si svolgono tutte le fasi della filiera dalla raccolta all'imbottigliamento. "Per guardare al futuro non possiamo non tenere conto dell'educazione che abbiamo ricevuto. La terra, come mi ha insegnato mio padre, è un bene inestimabile, perché è il principio di ogni cosa e di ciò che saremo", questa la filosofia aziendale che Guglielmo ripeteva e che ha voluto trasmettere ai figli. GuglielmoÈ stato lui il primo a scommettere sul valore di quelle terre nere. Siamo negli anni Novanta quando Guglielmo, insieme al fratello Enzo, decide di convertire quello che era un noccioleto in un grande vigneto, i primi impianti riguardano i vitigni internazionali poi, nel corso degli anni, si aggiungono gli autoctoni, i vitigni storici dell'Etna: il nerello mascalese, il nerello cappuccio e il carricante. Oggi, dopo la scomparsa di Guglielmo, Cottanera è guidata dal fratello Enzo e dai figli del suo fondatore: Mariangela, Francesco ed Emanuele.

Ultimi inseriti