Chiudi
Usa il *codice FREESHIPPING e non paghi la spedizione
Shopping Cart
Chiudi

Nel carrello hai:

Il tuo carrello è vuoto


Vitigni Chardonnay ( %), Pinot Nero ( %)
Classificazione DOCG

Transizione. Il rosa più che un colore è uno stato d'animo sospeso, come una delicata transizione tra il bianco e il rosso che s'inseguono, senza mai essere né uno né l'altro. Franciacorta Rosé regala una magia in bilico tra due sfumature. Il colore rosé si ottiene dopo una breve macerazione del Pinot nero. Soltanto poche ore per ottenere quella particolare tonalità che evoca i tramonti di primavera: bisogna cogliere l'attimo, un momento prima il colore è troppo chiaro, un attimo dopo è troppo scuro. E poi il delicato incontro con lo Chardonnay e una lenta, paziente maturazione. Cuvée Prestige Rosé, il Franciacorta ideale per le occasioni più importanti. Soprattutto le più romantiche.

VARIETÀ DELLE UVE

Pinot Nero 80%, Chardonnay 20%.

VIGNETI DI ORIGINE

12 vigne a Pinot Nero, dall’età media di 31 anni, ubicate nei Comuni di Erbusco, Adro e Passirano.

4 vigne a Chardonnay, dall’età media di 26 anni, ubicate nei Comuni di Erbusco, Cazzago San Martino, Iseo e Passirano.

ASSEMBLAGGIO

Pinot Nero proveniente esclusivamente da vini vendemmia 2019.

Chardonnay proveniente per il 10% da vini riserva vendemmia 2018 e il restante 10% da vini vedemmia 2019.

2019. La stagione invernale è trascorsa con temperature miti e con precipitazioni scarse. Queste condizioni hanno determinato un anticipo della primavera. Dalla seconda settimana di aprile il clima è decisamente cambiato e fino alla metà di maggio la pioggia è stata la protagonista con temperature al di sotto della media. Queste condizioni meteo hanno compromesso la fioritura e sono state causa di filatura delle ali dei grappoli e colatura fiorale determinando grappoli più piccoli, spargoli con pesi medi molto contenuti. Dopo il 15 maggio abbiamo visto un netto miglioramento delle condizioni meteo e almeno l’allegagione è avvenuta in condizioni favorevoli. Temperature

superiori alla media hanno caratterizzato il mese di giugno qualificabile come il più secco degli ultimi 20 anni. Il clima siccitoso è proseguito fino a metà luglio con le viti che hanno iniziato a manifestare sintomi di stress idrico. L’inizio di agosto ci ha portato la tanto desiderata pioggia che ha salvato la stagione. Dal 20 di agosto, con l’inizio della vendemmia, le temperature sono tornate nella norma e il bel tempo ci ha accompagnato fino alla fine di agosto.

Vendemmia svolta dal 22 al 24 agosto, con una resa media per ettaro di 4.380 kilogrammi di uva, equivalenti a 2.590 litri di vino (resa in vino: 59%).

VINIFICAZIONE

La Cuvée Prestige Rosé nasce dalla vinificazione separata di uve Pinot Nero e Chardonnay.

Tutte le uve, raccolte a mano in piccole cassette, vengono classificate e raffreddate. Ogni grappolo viene selezionato da occhi e mani esperte, per poi beneficiare di esclusive “terme degli acini”.

Un particolare sistema di lavaggio e idromassaggio dei grappoli, tramite tre vasche di ammollo e un tunnel di asciugatura. Le uve Pinot Nero, una volta trasportate sopra il tino, vengono separate dai raspi e gli acini cadono al loro interno, dall’alto, per gravità. La macerazione “in rosa” viene condotta per 24-36 ore: soltanto poche ore per “cogliere l’attimo”, per ottenere cioè quella particolare e delicata sfumatura di colore rosa che contraddistingue il Franciacorta Rosé in bottiglia. In seguito il mosto, separato dalle bucce, fermenta in piccole botti e in tini d’acciaio a temperatura controllata.

Le uve Chardonnay vengono vinificate in modo tradizionale, con pressatura dei grappoli interi. Le migliori frazioni di mosto fermentano in tini, separatamente. Dopo 7 mesi di affinamento si procede al “rito magico” della creazione della cuvée, assemblando i vini di Pinot Nero e Chardonnay.

La cuvée così ottenuta viene imbottigliata e affinata sui lieviti in cantine interrate, alla temperatura costante di 12°C, per un periodo medio di 30 mesi. Il dégorgement avviene in assenza di ossigeno, utilizzando un sistema unico al mondo, ideato e brevettato da Ca’ del Bosco. Questo evita shock ossidativi, ulteriori aggiunte di solfiti e rende i nostri Franciacorta più puri, più gradevoli e più longevi. Infine ogni bottiglia confezionata viene marcata in modo univoco per garantirne la tracciabilità.

TIRAGGIO

Marzo e aprile 2020.

AFFINAMENTO SUI LIEVITI

Durata media 30 mesi.

DOSAGGIO ALLA SBOCCATURA

Apporto in zuccheri pari a 0,5 grammi/litro - “Extra Brut”.

DATI ANALITICI ALLA SBOCCATURA

Alcool 12,5 % Vol.; pH 3,07; Acidità Totale 5,80 grammi/litro;

Acidità Volatile 0,31 grammi/litro.

SOLFITI

Anidride Solforosa totale inferiore a 46 milligrammi/litro

(limite legale massimo: 185 milligrammi/litro). Concentrazione specificata in retroetichetta.

Ca' del Bosco

Metodo Classico

Ultimi inseriti