Chiudi
Usa il *codice FREESHIPPING e non paghi la spedizione
Shopping Cart
Chiudi

Nel carrello hai:

Il tuo carrello è vuoto


Vitigni Moscato ( %)
Classificazione DOC

Colore: Giallo dorato luminoso.
Olfatto: Al naso è intenso e ampio, delicato ed elegante, evidenti i sentori di miele d’acacia, pesche gialle e mandorla.
Gusto:
Al palato è dolce ma al tempo stesso fresco e sapido, morbido, equilibrato e con lunga persistenza.
Abbinamenti gastronomici:
Pasticceria classica con creme e pasta di mandorle. Formaggi caratterizzati dal gusto piccante ed introverso.

Uve: Accurata selezione proveniente da un vigneto di Moscato della Tenuta Bocca di Lupo in Minervino Murge (BAT).
Produzione:
Le uve sono state raccolte manualmente al giusto grado di maturazione tecnologica e appassite al sole, su appositi plateaux, per circa 12 giorni.L’appassimento ha così determinato non solo l’aumento del grado zuccherino, ma anche la comparsa di una serie di aromi (confettura, miele, ecc.) che donano a questo vino una notevole intensità e finezza aromatica.
Dopo la diraspatura e la seguente pressatura soffice, la fermentazione è stata condotta a temperatura controllata (18°C) in acciaio inox, in modo da esaltare quanto più possibile il potenziale aromatico e qualitativo delle uve Moscato. È seguito poi un periodo di affinamento in acciaio e un ulteriore lungo affinamento in bottiglia.

Tormaresca

La passione, il coraggio e la fiducia nell’enorme potenziale qualitativo della Puglia sono gli elementi che hanno spinto gli Antinori ad investire in questa regione, in particolare nelle zone di Castel del Monte e del Salento. L’idea di fondo su cui si basa la filosofia produttiva di Tormaresca è quella di produrre grandi vini da vitigni autoctoni pugliesi. La maggior parte dei vigneti è coltivata con uve tradizionali, alcune delle quali risalenti alla civiltà della Magna Grecia, e fortemente radicate nel territorio: il Primitivo, il Negroamaro, il Fiano pugliese, l’Aglianico, il Nero di Troia ed il Moscato Reale L’azienda Tormaresca è costituita da due tenute situate nelle aree più vocate alla tradizione vitivinicola della regione: Tenuta Bocca di Lupo nella DOC Castel del Monte, immersa nella selvaggia murgia barese e Masseria Maime nella zona del Salento, il cuore pulsante della Puglia. La tenuta di Bocca di Lupo sorge in agro di Minervino Murge, nell’area DOC Castel del Monte, a circa 250 m sul livello del mare. La vicinanza dell’antico vulcano Vulture, il clima caratterizzato da una notevole escursione termica tra giorno e notte e la composizione dei terreni hanno una notevole influenza sui vigneti. Le varietà presenti sono Aglianico, Chardonnay, Cabernet Sauvignon, Fiano pugliese, Nero di Troia e Moscato Reale. Masseria Maime sorge in una delle zone più belle dell’alto Salento. L’azienda, che si estende per una superficie di circa 500 ettari di cui 350 piantati a vite e 85 ad uliveto, si sviluppa lungo la costa adriatica, creando così un paesaggio unico di vigneti che nascono tra boschi e pinete e si perdono a vista d’occhio fino a confondersi con il mare.

Ultimi inseriti