Chiudi
Usa il *codice FREESHIPPING e non paghi la spedizione
Shopping Cart
Chiudi

Nel carrello hai:

Il tuo carrello è vuoto


Colore: Verde, denso, con riflessi gialli.
Olfatto: Dal fruttato medio, di erba appena tagliata, olive verdi, cenni di foglia di pomodoro.
Gusto: D
al finale leggermente piccante, un olio armonico ed equilibrato che incontra il gusto di tutti. 
Abbinamenti: Perfetto per primi piatti, carni bianche e pesce in particolar modo.


Cultivar: Leccino.

Acidità: 0,18 g/l.
Raccolta: Manuale dall’albero di olive ancora verdi, le quali sistemate in piccole casse vengono portate alla molitura immediatamente.
Frangitura: Avviene a freddo, non oltre i 28 °C e in aria controllata per evitare l’ossidazione dei profumi, del colore e salvaguardarne le grandi proprietà salutistiche.

Lillo

L’Azienda Agricola Lillo da sempre pregna di passione per la natura e il mondo agricolo, produce e trasforma ciò che Madre Natura generosamente dona. Da quattro generazioni. I terreni sono per lo più situati nel cuore della Puglia, nel meraviglioso Salento, in uno scenario che tutto il mondo invidia, tra monumentali ulivi secolari e millenari, tra vigneti ad alberello di quasi cento anni che danno vini unici al mondo e tra due mari, lo Ionio e l’Adriatico che rendono l’Antica Terra dei Messapi un luogo unico. Come uniche sono le tipiche masserie fortificate, teatro delle più profonde tradizioni agricole della nostra storia. L’Azienda, ora condotta da Pasquale Lillo, è costituita da circa 60 ettari di terreno tra uliveti, vigneti, carciofeti e cereali, presenti anche i tipici animali da masseria come vacche e vitelli, polli e papere e i nostri cani maremmani, da sempre una presenza fedele e costante. I nonni Pasquale e Nicolò e papà Vitantonio sono stati sempre abili e instancabili produttori agricoli di frutti, ortaggi e formaggi, ma è stata l’ultima generazione dei Lillo ad avviare la trasformazione delle materie prime in prodotti finiti artigianali e di eccellenza, dagli oli extravergini ai vini, dai carciofi al naturale ai vari paté e in ultimo alla birra al Carciofo Brindisino.

Ultimi inseriti