Chiudi
Usa il *codice FREESHIPPING e non paghi la spedizione
Shopping Cart
Chiudi

Nel carrello hai:

Il tuo carrello è vuoto


Vitigni Negroamaro ( %)
Classificazione IGT

Colore: Giallo paglierino intenso con riflessi verdolini.
Olfatto: Vino dai profumi sorprendenti, freschi e complessi di frutta a polpa bianca e fiori.
Gusto: Al palato è pieno, rotondo e strutturato. 
Abbinamenti gastronomici: A tutto pasto, perfetto per aperitivi, piatti a base di pesce, crostacei e sushi, salumi e formaggi.

Taersìa nel dialetto dei pescatori e della gente di mare del Salento vuol dire burrasca tempesta di vento e questo vino completamente innovativo ottenuto dalla vinificazione in bianco di uve rosse Negromaro biologiche certificate.E' proprio una sferzata, una burrasca di novità nel panorama della nostra regione.
Premiato al suo esordio nel 2013 al festival Radici wine con il primo premio nella sua categoria ha continuato a farsi apprezzare da numerosi amanti del buon vino diventando un punto di riferimento dei vini bianchi del Salento.

Duca Carlo Guarini

Novecento anni di storia e tanti personaggi illustri. 700 ettari di proprietà, tra tenute e masserie.70 ettari di vigneti e 260 di oliveti secolari I vini,Negroamaro,Primitivo,Malvasia Nera, gli oli extravergine di oliva,Cellina,Ogliarola, le salse, le conserve, i formaggi sono frutto del lavoro e dell’attaccamento millenario al territorio. Inizia qui, se lo vorrete, il viaggio virtuale alla scoperta dei luoghi del vino e dell’olio di un ‘antica e nobile famiglia che intorno al 1040 dalla Normandia si stabilì nel Salento. La tradizione: Il Primitivo Vigne Vecchie dal 1985 , il Sauvignon Murà dal 1998, il Negroamaro Pìutri dal 1997 sono i vini storici dell'azienda. I biologici: il Negroamaro rosso Nativo e il Negroamaro rosato Campo di Mare, oggi tutte le uve dell'azienda sono certificate biologiche. L'innovazione: Il Negroamaro in Bianco Taersia dal 2013,una nuova e interessante espressione dello storico vitigno a bacca rossa . I Dolci natutali: i passiti Rarum e Ambra. Le riserve: Il Primitivo rosso Boemondo e il Primitivo rosso 900 nato nel 2014 per celebrare i 900 anni che la famiglia Guarini coltiva la vigna, il Conte di Valesio Accardo Guarini viene nominato come confinante e possessore di una vigna, nella pergamena conservata nel monastero di San Giovanni in Lecce.Era la fondazione con donazione di terre a favore del sudetto monastero da parte del Conte di Lecce Accardo D'altavilla nel 1133. Lavorare con tradizione acquisita nei secoli, l'innovazione e la sensibilità per l'ambiente e le persone è l'essenza della missione della Azienda Duca Carlo Guarini.

Ultimi inseriti