Chiudi
Usa il *codice FREESHIPPING e non paghi la spedizione
Shopping Cart
Chiudi

Nel carrello hai:

Il tuo carrello è vuoto


Le “Ruote pazze” Benedetto Cavalieri

Formato cilindrico alto ca. 22 mm costituito da una corona circolare (Ø 25 mm) collegata al mozzo (Ø 6 mm) da 6 raggi (di 9 mm). Corona, mozzo e raggi hanno 3 spessori differenti che conferiscono alla masticazione quella particolare sensazione paragonabile all’insieme della mollica e della crosta del buon pane; sensazione molto apprezzata dai palati fini.

Le “ruote pazze” sono così chiamate nella tradizione salentina perchè non perfettamente circolari. Dopo la cottura, tuttavia, non si schiacciano come accade per i rigatoni e i paccheri ma restano ben tese, consentendo al condimento di penetrare liberamente all’interno e di restarci.

Con il metodo di lavorazione “delicato” otteniamo un “tessuto”, così come si vede nella figura, capace di “aprirsi” per un perfetto amalgama con il condimento.

Nel nostro stabilimento la trafila delle “ruote pazze” è presente già in un inventario datato 1938. Le “ruote pazze” sin dall’origine hanno avuto un successo, mai interrotto, in Italia e all’estero e sono presenti nei menù di molti ristoranti anche tra i più blasonati del mondo.

Tempo di cottura: 12-13 min.

Riconoscimenti

Nel 2002 la National Association for the Specialty Food Trade ha premiato le “ruote pazze” con il prestigioso Oscar al Fancy Food di New York.
Sono citate in “Mine Vaganti”, film di Ferzan Ozpetek… ma non è pubblicità!
Guarda la ricetta del Ristorante “La Peca” (2 stelle Michelin)

E’ il nostro orgoglio perchè, di generazione in generazione, interpreta al meglio la grande tradizione italiana. E’ presente, con nome e cognome, nei menù della ristorazione più attenta e sugli scaffali delle migliori gastronomie ed enoteche in molti Paesi del mondo. E’ tanto apprezzata dai palati fini per “l’eccellente sapore di grano e la deliziosa masticabilità”

Benedetto Cavalieri

Già dal 1800 la Famiglia Cavalieri era dedita alla coltivazione del grano duro in terre “vocate” nel centro della Puglia. La crisi agraria successiva all’Unità d’Italia non assicura più alla Famiglia la tradizionale agiatezza; da qui la necessità di avventurarsi, prima nel commercio di quel grano in terre lontane, poi nella costruzione di macine studiate per ottenere la migliore molitura del grano duro. E’ nel 1872 che Andrea Cavalieri inizia questa attività commerciale. Con il patrimonio di esperienze nella coltivazione e molitura del grano duro, ereditate dal padre, Benedetto Cavalieri inaugura, nel 1918, il “MOLINO E PASTIFICIO BENEDETTO CAVALIERI” progettati espressamente per produrre pasta di qualità con il grano duro “fino selezionato” delle soleggiate colline di Puglia e Basilicata. Da quel giorno la parola d’ordine é: “PASTA DI PRIMA QUALITA’ FIRMATA CON NOME E COGNOME” ! clicca qui per vedere la foto della Famiglia Cavalieri nel giorno dell’inaugurazione Sin dalla fondazione Benedetto Cavalieri punta su innovazione e qualità utilizzando le più moderne macchine per l’impastatura, gramolatura, pressatura e trafilatura. Per evitare l’essiccamento della pasta in strada, come avveniva in quegli anni, introduce un moderno sistema, chiamato “Metodo Cirillo”, che consiste nell’asciugare la pasta in stanze dedicate, provviste di un radiatore ad acqua calda e di un grande ventilatore, i cui tempi venivano scanditi dall’esperienza del Capo-pastaio. Negli anni ’50 Benedetto lascia il testimone al figlio Andrea che dà un’impostazione modernamente manageriale all’Azienda e che trasmette la passione per la pasta al figlio Benedetto, l’attuale titolare. Benedetto guida l’Azienda da oltre 30 anni ottenendo numerosi riconoscimenti nazionali ed internazionali e consolida sempre più la presenza sui mercati esteri. Andrea, quarta generazione di pastai, entra in Azienda nel 2007 ed insieme al padre continua a portare avanti con grande entusiasmo e rigore la tradizione di Famiglia. Dal 2005 il Pastificio è Sede didattica dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (Piemonte) frequentata da studenti che vengono dai 5 continenti; gli stages tematici sulla pasta hanno la durata di una settimana e sono per noi occasione e stimolo per approfondimenti continui. Il 7 luglio 2018 il Pastificio Benedetto Cavalieri ha compiuto 100 anni !

Ultimi inseriti