Chiudi
Usa il *codice FREESHIPPING e non paghi la spedizione
Shopping Cart
Chiudi

Nel carrello hai:

Il tuo carrello è vuoto


Vitigni Fiano ( %)
Classificazione IGP

Colore: Giallo paglierino scarico
Olfatto: Sentori di fiori bianchi, frutta esotica e miele.
Gusto: Fresco e minerale. Note di frutta gialla, agrumi e nocciola. Finale raffinato e persistente.
Abbinamenti gastronomici: Aperitivi e antipasti a base di pesce, formaggi freschi, carni bianche.

TERRITORIO Il Salento viene identificato da tre elementi climatici: il sole, artefice di gradi zuccherini generosi, il mare, responsabile della mineralità dei vini, e il vento che rende questo territorio naturalmente esente da malattie e particolarmente indicato nella produzione di vini “naturali”. Caratterizzato da estese zone pianeggianti e modesti rilievi collinari, il Salento è geologicamente costituito da una struttura calcarea di medio impasto. 
 
UVAGGIO Il Fiano, conosciuto anche con il nome Apiano, è un antico vitigno meridionale la cui coltivazione risale all’epoca romana. Il nome deriverebbe dal vocabolo latino Apianus (ape) per la dolcezza dei suoi acini, molto apprezzati dalle api.   VINIFICAZIONE Pressatura soffice per conservare il gusto fruttato e floreale. Dopo una crio macerazione a freddo, seguono circa due settimane di lenta fermentazione a basse temperature per far esprimere al meglio le peculiari note olfattive. Dopo tre mesi a riposo nell’acciaio si passa all’imbottigliamento.

ALTITUDINE VIGNETO 50/100 m s.l.m.
TIPOLOGIA TERRENO Calcareo-argilloso
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Spalliera DENSITÀ DEI CEPPI 6000/ha
PRODUZIONE PER ETTARO 90 q/ha
RESA UVA IN VINO 65%
ETÀ MEDIA VITI 20 anni  
EPOCA VENDEMMIA Primi di agosto  
FERMENTAZIONE In acciaio inox
AFFINAMENTO In bottiglia  
GRADO ALCOLICO 12.5%
ACIDITÀ 6.0 g/l


Apollonio

Ultimi inseriti