Chiudi
Usa il *codice FREESHIPPING e non paghi la spedizione
Shopping Cart
Chiudi

Nel carrello hai:

Il tuo carrello è vuoto


Vitigni Primitivo (100 %)
Classificazione IGT

Colore: Rosso rubino brillante ed intenso.
Olfatto: Al naso è complesso ed etereo, con spiccati sentori di frutti di bosco in perfetta armonia con note balsamiche.

Gusto: Al palato è sontuoso e potente, intenso, equilibrato e ricco di aromi con lunga persistenza.
Abbinamenti gatronomici:
Ideale per piatti strutturati e ricchi di gusto, piatti della tradizione, carni arrosto, al sugo, primi piatti con sughi di carne, salumi e formaggi stagionati.

Vigneto:
Alberello con circa 5000 ceppi per ettaro ed una resa di 60 q.li/ha.
Terreno: Profondo ed asciutto con presenza diroccia calcarea tufacea fessurata.
Vendemmia: Le uve sono state raccolte a mano nelle prime ore del mattino, nei caldi edassolati vigneti attorno alla cantina di Castello Monaci.
Vinificazione: Nella cantina il prodotto appena pigiato viene subitoraffreddato e mantenuto freddo per alcuni giorni allo  scopo di preservare tutte le caratteristiche intrinsechedel primitivo.
La vinificazione, con una macerazione di circa 15 giorni, si caratterizza per un utilizzosapiente di rimontaggi frequenti, ma non invasivi e per un abile utilizzo di giochi di temperature: il tutto conferisce al vino una struttura elegante ed allo stesso tempo moderna.
Affinamento: Il prodotto, dopo la fermentazione malolattica è rimasto a maturare circa 6 mesi in piccole botti di legno di rovere e 6 mesi in botti grandi.Segue poi un affinamento di ulteriori 6 mesi in vetro.

Castello Monaci

La cantina, con le sue forme e il suo rigore geometrico, dalla fine degli anni ‘70 custodisce il tesoro di Castello Monaci. Una barricaia di oltre 1000 barriques, scavata nella stessa bianca roccia tufacea di cui è composto lo strato più profondo del terreno dei vigneti che circondano il Castello. La cantina è dotata di moderni strumenti di vinificazione, tra i quali un sistema refrigerato di pigiatura con serbatoi in acciaio di piccola capacità, termocondizionati a doppia cella, per poter vinificare separatamente limitate quantità di uve, mettendo in risalto le peculiarità di ognuna. Dal 2000, l’enologo della cantina è Leonardo Sergio. Con la sua esperienza e sensibilità coglie e seleziona il meglio che il sole e il vento ci regalano, e lo interpreta nella sua forma più autentica.

Ultimi inseriti