Chiudi
Usa il *codice FREESHIPPING e non paghi la spedizione
Shopping Cart
Chiudi

Nel carrello hai:

Il tuo carrello è vuoto


Vitigni Malvasia Nera ( %), Negroamaro ( %)
Classificazione DOP

Colore: rosso rubino intenso.

Olfatto:  
profumi intensi ed eleganti di mora e prugna.

Gusto:
 in bocca si rivela piacevole e di buon corpo, equilibrato, con una buona acidità, vinoso, etereo. Intensa anche la struttura tannica, che risulta comunque morbida.


Abbinamenti gastronomici:  
ottimo con piatti di carni rosse, pesci in brodetto non molto speziati, bolliti misti e salumi cotti, formaggi fermentati e a pasta dura.

 

Produzione regionale: Salice, Veglie, Guagnano, San Pancrazio, San Donaci Coltivazione: vigneti vecchi ad alberello. Il tronco viene mantenuto a 40-60 cm da
terra. Poche gemme (6-8) per garantire una produzione di qualità.
Clima: tipicamente mediterraneo, determinato dall’azione mitigatrice del mare, che garantisce alla penisola salentina estati lunghe, asciutte (500-600 mm/anno) e
assolate (in media 2600 ore di sole all’anno). La costa adriatica fra Otranto e Leuca è più piovosa della costa ionica fino a Gallipoli, dove a prevalere sono i venti caldi
nordafricani; a nord di Otranto si registrano influenze balcaniche che determinano temperature leggermente più basse.
Territorio: caratterizzato da estese zone pianeggianti e modesti rilievi collinari. La regione è geologicamente costituita da una struttura calcarea. Il territorio, fatta
eccezione per alcune aree, è pietroso, composto da strati rocciosi e banchi calcarei.
Vendemmia: manuale, a completa maturazione del grappolo. Per avere una buona struttura, la raccolta viene ritardata per favorire la concentrazione di zuccheri e sostanze
estrattive.
Vinificazione: fermentazione tradizionale di 30-45 giorni del mosto, a temperatura controllata, in grandi fusti di rovere di Slavonia.
Affinamento: 6 mesi in barrique francesi, 6 mesi in grandi botti e 6 mesi in bottiglia.
Metodo di servizio: raccomandiamo un bicchiere panciuto, da avvolgere tra le mani, di grandi dimensioni e a bordo convesso, per far respirare efficacemente il vino,
innalzarne gradualmente la temperatura e consentire lo sprigionamento dei suoi profumi complessi.
Conservazione: molti anni, se il vino è conservato in cantine idonee, a temperatura costante compresa tra 10-14°C e umidità tra il 60-70%, al riparo da fonti luminose, in
posizione orizzontale, in modo che il tappo rimanga sempre umido ed elastico.


Apollonio

Ultimi inseriti